L’Italia, un Paese per vecchi

Categorie

In poche parole, in Italia funziona così.

1 – Se è giovane, non va bene perché è troppo giovane;
2 – Se non è così giovane, non va bene perchè non è davvero giovane;
3 – Se sta al suo posto, dovrebbe osare di più;
4 – Se osa di più, dimostra immaturità e impazienza;
5 – Se è parente di, “è parente di”;
6 – Se non è parente di, “ma chi cazzo è”;
7 – Se si esprime con proprietà tecnica, parla come i vecchi;
8 – Se usa un linguaggio meno ingessato, “ma come cazzo parla”;

In poche parole, comunque la si pensi, in questi Paese essere giovani è reato.

Giuseppe Ciraolo

Per donare a L’Universale clicca qui.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*