Un libro al giorno: La guerra di Corea

Categorie

Al termine della II guerra mondiale, con un mondo segnato dai disastrosi e rovinosi eventi bellici che provava, con fatica, a risollevarsi, si assistette all’ascesa degli USA e dell’URSS e alla costituzione di due blocchi: quello Capitalista, filo-Statunitense e quello Comunista, filo-Sovietico. Due schieramenti che avrebbero caratterizzato quell’epoca che è stata definita dagli studiosi come guerra fredda. La guerra di Corea rappresenta uno dei primi eventi caratterizzanti questo periodo storico. Un evento dimenticato, considerato, erroneamente, secondario rispetto ad altri conflitti che contraddistinsero l’Estremo Oriente Asiatico nella seconda metà del ‘900.

*   *   *

La guerra, che vide contrapposti due Stati, Corea del Nord e Corea del Sud, nati all’indomani della sconfitta Giapponese e affiancati rispettivamente da URSS e USA, non si concluso né con una pace giusta, né con la tanto agognata riunificazione. Ogni tentativo di trattativa fallì e oggi le due Coree sono ancora due entità statuali distinte e in contrasto che non hanno alcuna intenzione di dialogare e collaborare. Nonostante la guerra fredda sia finita nel 1991, le conseguenze di quel periodo di rivalità ideologiche, economiche e politiche sono visibili al giorno d’oggi e l’esempio della Corea è emblematico.

Stefano Pili

Per donare a L’Universale clicca qui.

Acquista il libro in formato e-book cliccando qui.

51dEmUCqovL

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*