Gli antichi greci

Categorie

La civiltà greca, coi suoi affascinanti e vari protagonisti, cambiò la storia del mondo; e, come scrisse lo storico inglese Maine, “salvo le cieche forze della natura, tutto ciò che nella vita dell’umanità evolve è di origine greca”.

Prima dell’imperioso dominio romano, un altro popolo dominava il mar Mediterraneo e il mondo finora conosciuto: quello greco. Gli antichi greci, intorno al 1000 a.C. vivevano in diversi villaggi, borghi e complessi urbani, in un territorio che si estendeva dalla Spagna all’India, dalle acque gelate del Don alla calda sabbia del Nilo. In quei tempi lontani, la poesia e la filosofia contavano più del diritto e dell’arte della guerra e questa predisposizione mentale dei greci era intimamente legata alla continua ricerca dell’avventura, della scoperta, alla loro assidua esperienza di navigatori.

*    *    *

Quasi mai si insediavano a più di quaranta chilometri lungo la costa ed erano uno dei popoli più a contatto col mare di tutto il pianeta. Come scrisse Platone, i greci vivevano “come rane o formiche intorno allo stagno” e la loro mitologia li ha restituiti come degli anfibi culturali. Gli abitanti del mare erano raffigurati come metà umani e metà animali, come delle creature che fossero di casa sia sulla terra sia sul mare. Questa spettacolare cultura, tra l’800 e il 300 a.C. consentì ai greci di fare una rapida serie di scoperte intellettuali, le quali portarono i popoli del Mediterraneo a un nuovo ed elevato livello di civiltà che pose le basi per la nascita del mondo Occidentale.

*    *    *

Quando la cultura della Grecia classica fu riscoperta nel corso del Rinascimento europeo, questa cambiò il mondo una seconda volta, soffocato in quel tempo dall’egemonia intellettuale del cristianesimo. I greci inventarono la democrazia, la filosofia razionale, la scienza, la libertà di pensiero e un umorismo pungente che non attendeva repliche. Erano curiosamente aperti a nuove idee, dotati di grande spirito, competitivi e ammiravano l’eccellenza nelle persone di talento. Tutte caratteristiche che fanno, degli antichi greci, un popolo di vivaci e affascinanti protagonisti della nostra Storia.

Stefano Poma

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista “Rapaci e denigratori, l’ironica discordia tra Indro Montanelli e Giovanni Guareschi nell’Italia del dopoguerra”, il nuovo libro di Stefano Poma.

Acquista il libro in formato cartaceo cliccando qui.

Acquista il libro in formato e-book cliccando qui.

Rapaci e denigratori

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*