Brera e l’Elba celebrano Napoleone

A 200 anni dalla morte, Napoleone torna protagonista alla Pinacoteca di Brera.

Dopo tante insistenze, ieri ha aperto finalmente la Pinacoteca di Brera, che contiene un patrimonio artistico eccezionale. La risposta del pubblico non si è fatta attendere: i biglietti sono andati esauriti nelle prime ore. Per questa riapertura, il direttore James Bradburne ha voluto omaggiare il fondatore di Brera, cioè Napoleone. All’interno del complesso aprirà quindi la Biblioteca Braidese, che conterrà il più grande archivio manzoniano del mondo, tra cui l’Ode del 5 maggio, in onore del generale francese. La mostra però non parlerà solo di Napoleone, ma di tutto il periodo illuministico milanese. Diverse opere saranno dedicate a Cesare Beccaria, a Pietro Verri, alle poesie del Parini e a tanti altri. Spostandosi all’Isola d’Elba, inizierà anche lì l’anno dedicato a Napoleone, con eventi che dureranno per tutto il 2021 e che avranno come fine il ricordo del generale.

 

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista il ventitreesimo numero de «Il Caffè», la nostra nuova rivista settimanale che sta rivoluzionando il mondo del giornalismo italiano con la sua innovativa struttura digitale e la sua composizione moderna che indica il futuro della stampa.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.

Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.