«Sutor, ne ultra crepidam».

Ovvero, quando un virologo incontra un’opinionmaker.

Nella nuova trasmissione di Rete4, “Zona Bianca” ieri, mercoledì 5 maggio, si parlava di Covid e di lockdown (tanto per cambiare!). Tra gli ospiti la scrittrice Antonella Boralevi e in collegamento il prof. Matteo Bassetti,  direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino (GE).
La scrittrice – a favore di un lockdown più rigoroso – si è lasciata sfuggire un’opinione tranchant sull’infettivologo in collegamento esterno: «In corsia poco, perché sta molto in televisione».
La reazione del professore genovese è stata immediata «Ma vaff…». Poi ha aggiunto «Questa signora mi viene a dire che io non lavoro? Lei si deve vergognare, si vergogni. Io mi vergogno per lei. Fra quelle che vanno in televisione a parlare di coronavirus è quella che capisce meno. Ho sentito dire una quantità di cretinate da quando lei parla in tv che non so come facciano a invitarla ancora».

E alla Boralevi non è rimasto che fare le sue pubbliche scuse per l’uscita davvero infelice e fuori luogo: «Era uno scherzo, mi scuso moltissimo».