Gran Bretagna, crolla il ‘muro rosso’ di Hartlepool

Dopo 57 anni, il collegio del nord è passato ai conservatori.

Vittoria storica per Boris Johnson: il partito conservatore ha strappato, dopo 57 anni, il collegio di Hartlepool ai Laburisti. La città era chiamata ‘il muro rosso’ del nord dell’Inghilterra, appunto per la sua forte popolazione filo-laburista: è un po’ come se a Bologna perdesse la sinistra. Una cosa impensabile, che però in Gran Bretagna è successa. I Tory eleggono la deputata Jill Mortimer, che raggiungerà i colleghi alla Camera dei Comuni. Emozionata, ha commentato: “Sono immensamente orgogliosa di essere la prima parlamentare Tory eletta ad Hartlepool da 57 anni. Non solo, sono la prima donna mai eletta parlamentare in questa città. è davvero un risultato storico”. Quindi ha concluso: “Il Labour ha dato per scontate le persone di Hartlepool per troppo tempo. L’ho sentito ripetere infinite volte e la gente ne ha abbastanza. Con questo risultato, adesso, il popolo ha parlato e ha detto chiaramente che è tempo di cambiamento”. L’ufficialità deve ancora arrivare, ma il ministro ombra laburista dei Trasporti, Jim McMahon, ha già ammesso la sconfitta.

 

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista il ventitreesimo numero de «Il Caffè», la nostra nuova rivista settimanale che sta rivoluzionando il mondo del giornalismo italiano con la sua innovativa struttura digitale e la sua composizione moderna che indica il futuro della stampa.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.

Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.