Covid-19, nessun aumento dei contagi dopo i festeggiamenti scudetto

Non è stato registrato nessun aumento dei contagiati in Italia, nessun effetto delle criticate riaperture e dela festa per lo scudetto dell’Inter 

Come riporta il Corriere della Sera, non si sarebbe registrato nessun peggioramento nei dati che riportano la diffusione del Coronavirus in Italia, nemmeno dieci giorni dopo la grande manifestazione di tifoseria sortiva da parte dei tifosi nerazzurri per la vittoria del campionato di calcio di Serie A. Secondo il quotidiano, persino le riaperture dei ristoranti e dei vari locali nell’orario serale, sarebbe ininfluente sul numero delle persone contagiate dal virus e di conseguenza di quelle ricoverate negli ospedali italiani. Tutto ciò smentisce le innumerevoli dichiarazioni degli esperti che avevano ammonito e ridarguito chi aveva dato luogo agli assembramenti nella città di Milano. Non è ancora il tempo dei festeggiamenti. Il Covid non è sparito. La festa dell’inter? «L’imprudenza non ha colore, l’incoscienza ha tutti i colori dell’arcobaleno. È chiaro a tutti che questo tipo di manifestazioni sono pericolose». Il punto è che nel weekend «non ci sono state solo manifestazioni di una tifoseria, svolte con pericolosi assembramenti all’aperto. Ma c’è stata la perdita di controllo delle minime misure: ieri gli assembramenti erano ovunque». Queste le dichiarazioni del Professor Massimo Galli in merito ai festeggiamenti e all’allentamento delle misure restrittive riguardo alla ristorazione.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista il ventitreesimo numero de «Il Caffè», la nostra nuova rivista settimanale che sta rivoluzionando il mondo del giornalismo italiano con la sua innovativa struttura digitale e la sua composizione moderna che indica il futuro della stampa.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.

Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.