Speranza frena la voglia di libertà

In attesa della cabina di regia convocata da Draghi, scintille tra aperturisti e rigoristi 

Alla vigilia della cabina di regia di domani convocata dal premier Mario Draghi per decidere sulle possibili riaperture c’è ancora tensione tra le forze di maggioranza.
La Lega chiede di riaprire tutto e abolire il coprifuoco e il ministro Roberto Speranza predica cautela e prudenza.
Sarà il premier a decidere se, come e da quando modificare le restrizioni, su tutte il coprifuoco – che potrebbe essere posticipato alle 24 – e indicare le date per i settori rimasti fuori dal calendario delle riaperture previste dall’ultimo decreto del 22 aprile, a partire dai centri commerciali chiusi nel week-end.
«I dati sono confortanti, la situazione epidemiologica migliora – ha detto il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza -. Ora le misure ci permettono di riaprire gradualmente le attività, per aperture in sicurezza in vista di stagione estiva».

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.