Migranti, naufragio al largo della Tunisia, sono 50 i dispersi

Continua la saga delle tragiche vicende del Mar Mediterraneo, sarebbero 50 le persone disperse a causa dell’ennesimo naufragio causato dal traffico illecito di migranti 

Un altro naufragio si sarebbe verificato nel Mediterraneo, con almeno 50 migranti che sarebbero dispersi. E’ quanto afferma il portavoce dell’Organizzazione mondiale delle migrazioni Flavio Di Giacomo, sottolineando che il barcone era partito domenica da Zwara, in Libia. Secondo l’OIM sarebbero invece 33 le persone sopravvissute, tutte originarie del Bangladesh. A bordo dell’imbarcazione, secondo una prima ricostruzione, ci sarebbero state circa una novantina di persone, ma al momento non è chiaro se fossero tutte del Bangladesh o vi fossero anche migranti di altre nazionalità. I soccorsi sono stati effettuati dalle autorità tunisine, che già ieri avevano salvato 113 migranti al largo dell’isola di Djerba provenienti dagli Stati del Bangladesh, Sudan, Eritrea ed Egitto.

 

 

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.