«Ve lo spiego io perché sono tornato a “Libero”»

L’editoriale di Alessandro Sallusti su “Libero” dopo 21 anni.

Alessandro Sallusti riprende le redini di “Libero”. Come spiega lui stesso con un videomessaggio di saluto ai suoi lettori sul sito del quotidiano questo è un ritorno dopo 21 anni.
«Ben ritrovati. Oggi assumo la direzione responsabile di Libero e del suo sito. Il mio è un ritorno a casa, per questo dico “ben ritrovati”: 21 anni fa aiutai Vittorio Feltri a fondare questo giornale e poi lo ho accompagnato in tutta la sua adolescenza. Oggi siamo grandi e abbiamo tanti nuovi progetti, il più importante dei quali è mantenere e sviluppare il dna e l’anima di Libero. Un’anima sbarazzina, anticonformista, curiosa di raccontare in un modo diverso da tutti gli altri ciò che ci circonda. A volte per crescere si devono sperimentare nuove strade e cambiare delle cose. Ma siccome Libero siete voi mi auguro che mi aiuterete e ci aiuterete in questa crescita soprattutto con due cose: con le vostre critiche e i vostri suggerimenti, magari anche con una pacca sulle spalle. Grazie per la pazienza e per l’affetto con cui ci seguite».
Nell’editoriale sul quotidiano scrive che «tornare in una casa che hai già abitato e che vent’anni fa hai contribuito ad arredare insieme all’architetto Vittorio Feltri fa un certo effetto…»
Poi ammette che «da allora il mondo è cambiato assai di più di quanto sia cambiato in questi travagliati anni lo spirito di Libero e del suo fondatore».
Continua l’editoriale assicurando che «com’è nello spirito di questo giornale racconteremo tutto senza censura alcuna perché in puro stile feltriano, qui si resiste a tutto meno che alle notizie». Conclude poi Sallusti con un grido di battaglia: «Responsabili sì, conformisti mai».

Al quotidiano di via Negri per sostituire Alessandro Sallusti è stato nominato direttore ad interim Livio Caputo che scrive «Una sfida che mi onora: ora restate al nostro fianco!»

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.