Israele, sembra intravedersi una tregua duratura con Hamas

Il Premier israeliano Netanyahu ha rilasciato dichiarazioni in merito all’accordo raggiunto con Hamas, supportato anche dalle mediazioni di USA e ONU

I combattimenti fra Israele e Hamas sono terminati in seguito ad un accordo di cessate il fuoco mediato dall’Egitto e dalle Nazioni Unite. Nel sud di Israele la vita sta gradualmente tornando alla normalità e le autorità militari si apprestano a revocare le misure di emergenza imposte alla popolazione. Tuttavia si registrano scontri sulla Spianata delle Moschee di Gerusalemme: tumulti si sono verificati al termine delle preghiere del venerdì. Gli agenti hanno disperso la folla con granate assordanti. “Il nostro obiettivo era riportare calma e sicurezza i cittadini di Israele e questo abbiamo fatto. Abbiamo inferto ad Hamas un danno massimo”, ha detto il premier Benyamin Netanyahu. “Con 11 giorni di guerra sono state cambiate le regole del gioco e lo sono anche per il futuro”. Se Hamas pensa che accetteremo lancio sporadico di razzi, si sbaglia. Ciò che è valso per il passato non varrà per il futuro”. Netanyahu ha quindi ringraziato il Presidente Joe Biden per “l’appoggio dato al diritto di difendersi di Israele”.

 

 

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.