Superenalotto, il vincitore milionario telefona al tabaccaio: “Mi ricorderò di lei”

Con la voce forse “camuffata” in qualche modo per mantenere l’anonimato, il fortunato ha voluto ringraziare la tabaccheria che gli ha consentito di vincere oltre 156 milioni di euro.
“Stamani ho ricevuto una telefonata da parte di un uomo che mi ha ringraziato per la vincita, dicendomi che si ricorderà di me, ma non sono riuscito a riconoscere la voce”. Lo racconta Gianmario Mennecozzi, il titolare della tabaccheria di Montappone (Fermo) dove ieri sera è stato centrato il 6 da oltre 156 milioni di euro al Superenalotto con una schedina da due euro: la quarta vincita più alta di sempre. Intanto anche la piccola tabaccheria sta vivendo il suo momento di “gloria”: decine di persone e giornalisti stanno facendo “visita” al luogo che ha consentito la vincita milionaria. Tra loro anche Mauro Ferranti, il sindaco di Fermo, che al fortunato fa appello per contribuire alla realizzazione di qualcosa di “utile e importante per il nostro paese, come ad esempio una casa di riposo per anziani”.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.