La straordinaria inaugurazione del ponte di Brooklyn

Centotrentotto anni fa, il 24 maggio 1883, veniva inaugurato il ponte di Brooklyn, una delle costruzioni più brillanti dell’ingegneria civile del Diciannovesimo secolo.

Il Brooklyn Bridge, è il ponte che attraversa il fiume East River, collegando tra loro l’isola di Manhattan e il quartiere di Brooklyn a New York. La sua costruzione fu una delle imprese più brillanti dell’ingegneria del Diciannovesimo secolo. Il ponte di Brooklyn fu il primo ponte ad usare l’acciaio per i quattro cavi, e durante la sua costruzione per la prima volta furono usati esplosivi all’interno di un cassone pneumatico. Eterno capolavoro dell’ingegnere tedesco John Augustus Roebling, il ponte di Brooklyn fu costruito in quattordici anni, dal 1869 al 1883, di fronte a immense difficoltà. Roebling morì a causa di un incidente all’inizio dei lavori, e suo figlio, Washington Roebling, dopo essersi nominato capo ingegnere, si ammalò.

Un’esplosione ad aria compressa che distrusse un cassone pneumatico rallentò il lavoro, così come un grave incendio che bruciò per settimane in un altro cassone. Un cavo, nel frattempo, si staccò dal suo ancoraggio sul lato di Manhattan e si schiantò nel fiume. Almeno 20 lavoratori morirono durante la costruzione e molti altri furono feriti, anche gravemente. La campata principale di 486 metri del ponte era la più lunga del mondo fino al completamento del Firth of Forth, profonda insenatura creata nella costa orientale della Scozia nel 1890.

Il giorno di apertura del ponte, il 24 maggio 1883, fu caratterizzato da molte celebrazioni e fu presenziato dal ventunesimo presidente degli Stati Uniti, Chester Arthur. La sua costruzione arrivò a rappresentare un punto di riferimento nel progresso tecnologico. La sua forza e la sua grazia ispirarono i poeti, in particolare Walt Whitman, Hart Crane e Marianne Moore, oltre che numerosi fotografi e pittori, tra cui Joseph Stella, John Marin, Berenice Abbott e Alfred Eisenstaedt.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.

Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.