Aurora Leone dei The Jackal: “Cacciata dalla Partita del Cuore perché donna”

L’episodio ha portato alle dimissioni del direttore generale della Nazionale Cantanti, Gianluca Pecchini.
Il “caso Aurora Leone” alla vigilia della Partita del Cuore porta alle dimissioni di Gianluca Pecchini, direttore generale della Nazionale Cantanti. Pecchini lascia l’incarico “in attesa di parlare personalmente con l’attrice comica” che ha denunciato sui social frasi sessiste e discriminatorie. “Sei donna, non puoi stare qui. Le donne non giocano”. Sarebbero state queste le parole con le quali Pecchini si sarebbe rivolto alla 22enne Aurora Leone, membro del gruppo comico The Jackal, invitandola ad abbandonare un tavolo, a quanto pare riservato ai soli uomini, per accomodarsi in un altro riservato alle donne. Alle accuse di misoginia, la Nazionale cantanti ha risposto sostenendo di non aver “mai fatto discriminazioni, di sesso, fama, genere musicale, colore della pelle, tipo di successo, e followers” ma di “non accettare arroganza, minacce, maleducazione, e violenza verbale dai nostri ospiti”. Come accennato precedentemente, a portare alla luce la vicenda è stata la stessa Aurora Leone tramite una serie di stories su Instagram girate in compagnia di Ciro Priello, anche lui convocato a Torino per la partita amichevole tra Nazionale cantanti e Campioni per la ricerca. Comunque sia, pare che i due attori comici abbiano immediatamente ricevuto solidarietà da alcuni artisti della Nazionale Cantanti, nello specifico Eros Ramazzotti e Andro dei Negramaro, da Stefano Fisico, social media manager della Nazionale Cantanti e anche da Andrea Bettarelli, a nome della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro. Anche la Figc Calcio Femminile, dal suo profilo ufficiale su Twitter, esprime solidarietà ad Aurora Leone: “Da quando in qua le donne giocano? – si legge nel tweet -. Giocano e giocheranno, giusto per fare un esempio, anche questa domenica! Basterà accendere la tv o recarsi allo stadio per godersi la finale di Coppa Italia femminile tra Milan e Roma!”. Il messaggio si chiude con un invito ufficiale alla finale rivolto all’attrice 22enne casertana. Nonostante l’amarezza per l’accaduto, la giovane nelle sue storie ha tenuto a invitare comunque i suoi follower a contribuire alla causa.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.