La “nuova normalità” è già arrivata

Al “Giro” scoprono che in Slovenia non usano le mascherine

Da tempo il nuovo club pandemico più esclusivo di Speranza, RicciardiGalliCrisanti e Locatelli ci parla della «nuova normalità».
E nel corso della diretta Rai di domenica dedicata al Giro d’Italia, il giornalista Francesco Pancani e l’ex ciclista Giada Borgato ci hanno dimostrato che esiste già e ci siamo assuefatti. Più o meno inconsapevolmente!
I tele-commentatori si sono letteralmente sbigottiti quando la carovana rosa, sconfinando in territorio sloveno, hanno potuto notare a bordo strada migliaia di appassionati, privi dell’usuale (per noi!) mascherina che creavano numerosi assembramenti.
EUREKA! Avrebbe esclamato Archimede. Abbiamo scoperto così che col tempo abbiamo perduto completamente il contatto con la realtà, anche a causa di una informazione che – spesso e volentieri – è stata succube del club esclusivo.
Al confine italo-sloveno si ferma la forza del nostro onnipotente Comitato Tecnico Scientifico che arriva persino a consigliare il tempo massimo – 15 minuti – da dedicare al ballo durante un party di matrimonio.