Quattro 007 egiziani rinviati a giudizio per la morte di Giulio Regeni

Sono imputati per aver sequestrato, torturato e ucciso Regeni.

Il gup di Roma ha accolto la richiesta della Procura e quattro agenti segreti egiziani sono stati rinviati a giudizio per la morte del ricercatore. I loro nomi sono: Tariq Sabir, Athar Kamel Mohamed Ibrahim, Uhsam Helmi, Magdi Ibrahim Abdelal Sharif. L’avvocato della famiglia Regeni, Alessandra Ballerini, ha commentato con queste parole la decisione del gup: “Paola e Claudio dicono spesso che su Giulio sono stati violati tutti i diritti umani. Da oggi abbiamo la fondata speranza che almeno il diritto alla verità non verrà violato. Ci abbiamo messo 64 mesi, ma quello di oggi è un buon traguardo e un buon punto di partenza”.

 

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.