Clamoroso: Antonio Conte si prepara a lasciare l’Inter

Il tecnico non avrebbe apprezzato la politica di tagli e cessioni che il presidente Zhang sembra essere intenzionato ad attuare.
Il futuro è segnato: Antonio Conte si prepara a lasciare l’Inter. Questione di ore, forse giorni, il tempo di concordare con la proprietà i termini di una separazione consensuale, vale a dire né esonero (Suning non ne ha la minima intenzione) né tantomeno dimissioni. Si cercherà un punto di incontro, visto l’ultimo anno di contratto ancora in essere (una buonuscita insomma), nessuno vuole che sia un addio colmo di malumori o risentimenti. Anzi. Ma tra le esigenze della proprietà e le ambizioni del tecnico ci sono distanze incolmabili. Il presidente Steven Zhang ha prospettato al management nerazzurro la situazione, con la necessità di tagli netti al monte ingaggi e un mercato che dovrà chiudere con un forte attivo, quindi niente grandi investimenti e la cessione probabile di almeno un big. Condizioni che Marotta e Ausilio hanno poi prospettato a Conte, il quale non ha gradito. Il futuro dell’ex ct della Nazionale a questo punto sarà lontano da Milano e, molto probabilmente, dall’Italia. Alle porte due squadre inglesi, Manchester United e Tottenham, e il Real Madrid di Florentino Pérez. Per l’Inter si parla di Allegri (ma il tempo qui è veramente poco, visto che Max è corteggiato dalla Juve e pare essere molto vicino al ritorno a Torino al posto di Pirlo), Simone Inzaghi, Mihajlovic o addirittura Maurizio Sarri.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.