PM Stresa-Mottarone, “è una condotta sconsiderata”

“Condotta sconsiderata, ha causato la morte di 14 persone”, così i Procuratori al lavoro sulla strage della funivia hanno tacciato il comportamento dei gestori

La procura di Verbania ha richiesto la convalida dei fermi di gestore, direttore esercizio e capo servizio della funivia del Mottarone. Dagli accertamenti degli inquirenti, il freno sarebbe stato manomesso per evitare disservizi. Per la procura di Verbania che indaga sull’incidente del Mottarone,”sussiste il pericolo concreto e prevedibilmente prossimo della volontà degli indagati di sottrarsi alle conseguenze processuali e giudiziarie delle condotte contestate, allontanandosi dai rispettivi domicili e rendendosi irreperibili”. Lo si legge nel decreto di fermo disposto nei confronti di Luigi Nerini, Enrico Perocchio e Gabriele Tadini, rispettivamente amministratore unico, direttore di esercizio e capo servizio della funivia crollata domenica scorsa causando la morte di quattordici persone.

 

 

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.

Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.