Novità al ristorante: la mascherina anche mentre si mangia.

Prof. Bassetti «Da un punto di vista scientifico misure del genere non hanno nessun senso »

Come riportato da “La Nazione”, i tecnici hanno voluto sottolineare che occorre stabilire il numero massimo di presenze contemporanee in relazione ai volumi di spazio e ai ricambio d’aria. Inoltre per i locali con tavoli al chiuso i clienti «devono indossare la mascherina a protezione delle vie respiratore, tranne nei momenti del bere e del mangiare».  Ovvero ci si libera dalla mascherina solo per il tempo necessario per immettere acqua o cibo in bocca e poi nuovamente mascherati per deglutire. Decisamente stressante una cena così.
Non ha perso tempo il prof. Matteo Bassetti, direttore della clinica malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, che ha subito commentato: «È francamente una proposta ridicola: sono francamente imbarazzato da certe proposte. Da un punto di vista scientifico misure del genere non hanno nessun senso. È una misura solamente punitiva che non ha alcuna giustificazione, se non quella di seminare paura».
Aldo Cursano, vicepresidente nazionale di Fipe-Confcommercio e presidente di Confcommercio Toscana, ha osservato «una norma del genere toglie il piacere di tornare a tavola».
Patrizia Rinaldis presidente di Federalberghi Rimini, senza tanti giri di parole: «Qualcuno sembra voler continuare a complicare le cose ai turisti. Ora abbiamo i vaccini e quindi di cosa stiamo parlando? Ma mi facciano il piacere».

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.