Minacce di morte a Casellati, la Procura di Roma avvia un’indagine

Anche la Presidente del Senato si aggiunge alla lista di personalità di Stato minacciate.

La Procura di Roma ha aperto un’indagine in seguito alla denuncia di minacce di morte fatta dalla Presidente del Senato. Casellati avrebbe denunciato diverse telefonate minacciose, lettere anonime e messaggi di malaugurio ricevuti sui social. Nel procedimento, in base a quanto si apprende, si ipotizza il reato di minacce aggravate. Non si sono fatte attendere le telefonate di solidarietà di Mattarella, anche lui minacciato pochi mesi fa, e del premier Draghi. Secondo la ricostruzione della seconda carica dello Stato, le minacce avrebbero seguito una sorta di escalation, partite con qualche messaggio provocatorio, fino ad arrivare ad una pletora di minacce di morte. Solidarietà è arrivata, tramite Twitter, anche da Matteo Salvini: “Tutta la mia solidarietà e la mia vicinanza alla presidente del Senato, Elisabetta Casellati per le odiose intimidazioni e le ignobili minacce di morte ricevute”. Anche la Presidente dei senatori del PD, Simona Malpezzi, ha scritto: “A nome dei senatori del PD esprimo solidarietà e vicinanza alla Presidente Casellati per le terribili minacce ricevute. Basta clima di odio e violenza”. In più, Virginia Raggi, Antonio Tajani e tanti altri esponenti di tutto l’arco parlamentare hanno mandato messaggi di stima alla Presidente del Senato.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.

Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.