Covid, Galli: “Numeri in netto miglioramento, sopra le più rosee aspettative”

Io catastrofista? Respingo questa definizione”. “La campagna vaccinale – sottolinea – ha comportato una svolta, che non sarà temporanea”.
“Il mio è un compiaciuto stupore perché in Italia i numeri dell’epidemia sono in netto miglioramento, al di là delle più rosee aspettative. Con le riaperture c’era un 10% di probabilità che le cose seguissero questa via, ma alla fine è andata bene e ne sono davvero felice”. Lo afferma Massimo Galli, direttore delle Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, in un’intervista al Corriere della Sera. “La campagna vaccinale – sottolinea – ha comportato una svolta, che non sarà temporanea”. E a chi lo ha definito un catastrofista risponde: “Io catastrofista? Respingo questa definizione. Direi che per motivi molto politici e poco nobili questa etichetta è stata appiccicata addosso a me e ad altri miei colleghi dai giornali di destra. Ma tra l’essere ottimisti per piacere, in assenza di dati (li chiamo riduzionisti), e raccontare come stanno davvero i numeri passando per catastrofisti c’è differenza”.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.