Prorogato il divieto di ingresso per India, Bangladesh e Sri Lanka

Una nuova ordinanza prolunga le misure restrittive per le persone provenienti dai tre Paesi asiatici, i più colpiti dal virus negli ultimi tempi 

Questa mattina il Ministro della salute, Roberto Speranza, ha firmato la proroga di un’ordinanza, fino al 21 giugno, che vieta l’ingresso in Italia per le persone provenienti da India, Bangladesh e Sri Lanka. Questo prolungamento è dovuto alla forte preoccupazione che suscita l’incontrollato diffondersi dell’epidemia in quelle nazioni, per così dire, meno sviluppate, dove il monitoraggio dei contagi è sempre stato molto più complesso. Alla base delle misure restrittive ministeriali, c’è anche una grande apprensione causata dalla diffusione della nuova variante, indiana appunto, del Covid-19, principalmente nel Regno Unito per quanto riguarda l’Europa. Lo rende noto il Ministero della salute italiano.
 

 

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.