La Verità: “Faro dell’antiriciclaggio su Allegri”. La replica: “Mi dichiaro del tutto estraneo”

Al momento si parla solamente di segnalazioni e gli stessi documenti dell’antiriciclaggio, visionati da La Verità, sottolineano come gli accrediti potrebbero semplicemente derivare da vincite legali.

Gli uffici antiriciclaggio della Banca d’Italia puntano i loro fari su Massimiliano Allegri. Secondo il quotidiano La Verità, che riporta la notizia in un articolo di Giacomo Amadori, l’istituto ha ricevuto diverse segnalazioni di operazioni sospette riguardanti il tecnico della Juventus e legate al mondo del gioco d’azzardo e delle scommesse. Gli accertamenti in corso riguardano in particolare alcuni versamenti effettuati sul conto corrente di Allegri da parte di una società maltese sotto inchiesta per truffa aggravata, evasione e rapporti con la ‘ndrangheta. Al momento si parla solamente di segnalazioni e gli stessi documenti dell’antiriciclaggio, visionati da La Verità, sottolineano come gli accrediti potrebbero semplicemente derivare da vincite legali. La replica dell’allenatore livornese: “Mi dichiaro con assoluta fermezza del tutto estraneo a qualsiasi attività illecita o irregolare e, tanto meno, a qualsiasi operazione violativa della normativa sull’antiriciclaggio”.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.