Riapertura discoteche, Costa: “Ripartano da luglio almeno all’aperto

Sul tema il ministro Speranza resta cauto e non si è ancora pronunciato.
Nelle prossime ore il Sindacato italiano dei locali da ballo (Silb) incontrerà al ministero della Salute il sottosegretario Andrea Costa, al quale aveva chiesto di essere ascoltato. Stessa richiesta è arrivata dai gestori delle discoteche di “Asso Intrattenimento” di Confindustria, che potrebbero incontrare Costa nei giorni successivi. L’ipotesi è quella di ripartire, cominciando con i locali all’aperto. “Sarebbe un’idea, già luglio per me è il mese giusto”, dice il sottosegretario in un’intervista a Il Messaggero, anche se “bisogna individuare dei parametri oggettivi e tener conto delle specificità”. Ad esempio, spiega, “si può fare la differenza tra sale da ballo e discoteche. Chi balla il liscio con un partner probabilmente potrebbe essere trattato in maniera diversa da chi si ritrova a ballare attaccato in discoteca”. Sul tema il ministro Speranza – il quale aveva pur mostrato un’apertura in vista di future valutazioni – resta cauto e non si è ancora pronunciato, ma il pressing del centrodestra, oltre a quello del settore, sale.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.