La Santanchè a “Otto e mezzo”: «In 3 contro uno…»

Scintille tra la senatrice di Fratelli d’Italia e la conduttrice Lilli Gruber sul caso di Saman Abbas

Daniela Santanchè, era ospite di Lilli Gruber per affrontare il tema di Saman Abbas a Otto e mezzo” su “La7.
Secondo alcune rivelazione del fratello minorenne della vittima sarebbe stata uccisa dallo zio perché si rifiutava di accettare un matrimonio combinato nel suo Paese.
La senatrice ha subito messo in evidenza come ci sia stato un trattamento impari e questo caso non sia stato trattato come gli altri femminicidi. «Non ho sentito le voci delle femministe».
Poi ha aggiunto «Mi piacerebbe parlare dei diritti delle donne visto che ci riempiamo sempre la bocca di questo argomento e non parliamo mai di come vengono trattate in alcuni Paesi musulmani».
Ma la conduttrice ha tagliato corto: «Ne abbiamo parlato per venti minuti e abbiamo detto che adesso parliamo di altro».
«Sì certo, in tre contro uno. Ma io sono felice e contenta, sono abituata e do il meglio di me, mi fa un favore» ha replicato la senatrice facendo notare che – oltre la conduttrice – gli altri ospiti erano Antonio Padellaro, del Fatto QuotidianoBeppe Severgnini, del Corriere della Sera, e la Marwa Mahmoud consigliera pachistana del Pd  a Reggio Emilia, tutti e tre con la stessa tesi: non buttiamola in politica.
La rimostranza della senatrice ha punto sul vivo Lilli Gruber, che ha accusato il colpo.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.