Un gelato Sammontana agrodolce per Andrea Scanzi

Accusato di plagio dai colleghi de “il Tirreno”.

 Nuova grana per Andrea Scanzi, che dopo aver saltato la fila per una dose di vaccino anti-Covid, presentandosi come “caregiver” ora i colleghi giornalisti de “il Tirreno” lo accusano di aver copiato.
Ieri ha pensato di allietare i suoi 2 milioni di followers (o forse già tre?) con una serie di post, sulle vicende italiane.
Poi ha pensato di dedicarsi alla Sammontana che da 70 anni azienda leader nella produzione dei gelati che ha deciso di assumere 352 operai.
Citando un commento del segretario della Cgil di Lucca e delegato sindacale dell’azienda di gelati, Rossano Rossi, ha incassato 35mila likes, oltre 2mila commenti e 11mila condivisioni! Ovvero poco meno del primo premio della lotteria per chi – come lui – ostenta di essere  «il giornalista più seguito sui social»
C’è un piccolo dettaglio: il virgolettato del segretario Cgil l’ha notato domenica 6 giugno in un pezzo a firma di Martina Triviglio, uscito su “ilTirreno”.
Ha ripostato la notizia” si dirà. Peccato che non abbia neppure citato minimamente la fonte della notizia. E ciò ha fatto inviperire i colleghi della testata toscana che nell’edizione odierna gliele hanno cantate (anzi hantate) cantano di santa ragione.
E con la sagacia tipica toscana fanno notare che in un looping giornalistico è riuscito a scrivere un post in difesa del “rispetto ai lavoratori della Sammontana sfruttando il lavoro altrui.
«Sfruttamento – scrivono sul quotidiano toscano – che si verifica anche impossessandosi di quello che una collega ha scritto e facendolo passare per proprio contando su fatto che nessuno andrà a vedere la fonte della notizie. E che tutti la attribuiranno al giornalista più noto, solo perché c’è chi ancora lo invita in televisione». I cronisti de “il Tirreno” poi conclusono: «Chi sa trovare da solo le notizie lo potrà fare per sempre. Gli altri dovranno limitarsi a copiare». Les jeux sont faits, rien ne va plus. Il Tirreno – Andrea Scanzi: 1-0.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.