Non solo Euro2020 e Olimpiadi di Tokyo

A Celleno (Viterbo) c’è la gara dello sputo del nocciolo della ciliegia.

Anche quest’anno nel weekend del 12-13 giugno in tantissimi si ritroveranno da tutto il mondo nella Tuscia viterbese per prendere parte alla gara dello sputo del nocciolo della ciliegia che vede imbattuto il record di 20,30 metri.
Celleno è un borgo fantasma medioevale ad appena un’ora da Roma definito da The Guardian tra i più belli d’Italia.
La caratteristica sfida annuale attrae persone da tutto il territorio, da tutta Italia come anche da altre nazioni.
L’obiettivo è superare il record di Mauro Chiavarino di 20,3 metri ottenuto nel 2011 e ancora imbattutto

«Lo sputo del nocciolo è certamente una grande attrazione della “Festa delle ciliegie” di Celleno. Ci inorgoglisce molto l’attenzione per questo evento, da tutto il Paese, anche con presenze internazionali – ha sottolineato Marco Bianchi sindaco di Celleno – La competizione richiede molta pratica e si può utilizzare solo il nocciolo della tipica ciliegia di Celleno, come prevede il regolamento»

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.