Euro 2020, Turchia-Italia 0-3: Immobile, Insigne e un autogol di Demiral fanno esplodere l’Olimpico

Gli azzurri hanno confermato quanto fatto vedere negli ultimi anni con un gioco moderno, veloce, aggressivo ed efficace. Turchia praticamente mai in partita.

Nel match inaugurale di Euro 2020, giocatosi in un Olimpico di Roma tirato a lucido per l’occasione, l’Italia di Mancini si è imposta 3-0 contro la Turchia di Gunes, confermando quanto fatto vedere negli ultimi anni con un gioco moderno, veloce, aggressivo ed efficace. Dopo un primo tempo dominato ma senza lo spunto giusto, ad aprire le danze al 53′ è stata l’autorete di Demiral su tiro-cross di Berardi. Una volta in vantaggio l’Italia ha accelerato ulteriormente trovando il raddoppio con Immobile al 66′ sulla ribattuta di Cakir e poi il tris con Insigne. Insomma, l’Italia del Mancio vola. Con la vittoria di ieri, sono ben nove le vittorie di fila con quota zero alla voce dei gol subiti. Ventotto partite senza sconfitte, a meno due dal record di Vittorio Pozzo, e, soprattutto, la netta sensazione di essere una squadra, sia dal punto di vista dell’organizzazione di gioco che da quello della forza del gruppo. Veniamo adesso a qualche dato statistico sulla sfida di ieri: è la prima volta nella storia degli Europei che il primo gol del torneo è stato un autogol. Giorgio Chiellini partecipa al suo quarto Europeo, eguagliando il record degli azzurri Gianluigi Buffon e Alessandro Del Piero. Il difensore della Juventus è inoltre diventato oggi il giocatore di movimento più anziano a giocare una partita tra Europei e Mondiali con la maglia dell’Italia. Ciro Immobile ha segnato 14 gol in Nazionale, miglior marcatore insieme a Balotelli tra i giocatori ancora in attività. Gianluigi Donnarumma (22 anni e 106 giorni) è diventato oggi il più giovane portiere dell’Italia a disputare una partita tra Europei e Mondiali.

L’Universale è un giornale gratuito. Se vuoi sostenerlo con una piccola donazione clicca qui.

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.