In un nuovo sondaggio ritroviamo la Germania degli anni Trenta

Secondo un sondaggio del «Süddeutche Zeitung», quotidiano di Monaco di Baviera, un tedesco su quattro ha pensieri antisemiti e il 41 percento crede che gli ebrei parlino troppo della Shoah.

Un tedesco su quattro ha pensieri antisemiti e il 41 percento crede che gli ebrei parlino troppo degli omicidi degli ebrei europei del regime nazista e il 28 percento ritiene che gli ebrei abbiano troppo potere nell’economia mondiale. Questi sono alcuni dei risultati di un sondaggio rappresentativo condotto dal Jewish World Congress e pubblicato dal «Süddeutche Zeitung», un ritratto che del sentimento antisemita che sembrerebbe nidificare nel Paese.

Secondo ll’indagine, il 26 percento ritiene che gli ebrei abbiano troppa influenza nella politica mondiale, quasi il 48 percento pensa che gli ebrei siano più fedeli a Israele che alla Germania e il 22 percento afferma che gli ebrei sono odiati per il loro comportamento. I risultati dello studio, a cui hanno partecipato milletrecento persone, rivelano che una stragrande maggioranza della popolazione tedesca è a conoscenza dell’avanzata dell’antisemitismo nella società, che è legata all’ascesa dei partiti di estrema destra.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.

Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.