Sharon si leva qualche… “Stone” dalla scarpa

«Meryl Streep è un’attrice sopravvalutata»

L’attrice, memorabile interprete di “Basic Instinct”, ha usato le stesse parole dell’ex presidente Donald Trump, proprio mentre la regina di Hollywood compiva 72 anni e New York le intitolava una fermata della metro: «È sopravvalutata». Queste parole le aveva pronunciate già un mese fa durante un’intervista alla rivista Zoomer per parlare della sua autobiografia quando un giornalista fece una domanda che cominciava così «Quando hai finalmente avuto modo di lavorare con Meryl Streep…» e la Stone lo interruppe subito facendogli notare che «non hai detto “Meryl finalmente è riuscita a lavorare con Sharon Stone”. O “finalmente siete riuscite a lavorare insieme”. E il modo in cui è strutturata la domanda è parte del problema, perché è così che è andata la sua vita, “tutti vogliono lavorare con Meryl”». E poi concluse che appunto –secondo lei – Meryl Streep era decisamente osannata e sopravvalutata. Lo stesso giudizio che diede appunto l’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump dopo che Meryl Streep, durante la cerimonia di consegna del Golden Globe alla sua carriera, attaccò violentemente il tycoon senza mai citarlo…
Ma la Streep è la stessa che con una statuetta dell’Oscar in mano come miglior attrice per «The Iron Lady»  definì il produttore Harvey Weinstein «un dio» salvo fare marcia indietro all’epoca di #metoo e definirlo un «disgustoso ed imperdonabile abuso di potere».

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
-in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui