Canada, trovati i resti di 761 persone: la maggior parte sono bambini

Il primo ministro canadese, Justin Trudeau, ha sottolineato che il Canada deve prendere atto della sua storia di razzismo contro le popolazioni native allo scopo di “costruire un futuro migliore”.

Appartengono a 761 persone, principalmente bambini nativi, i resti scoperti nel sito di un’ex scuola residenziale nella provincia di Saskatchewan, in Canada. Lo ha riferito un gruppo indigeno canadese. La scoperta è avvenuta meno di un mese dal ritrovamento dei resti di 215 bambini a Kamloops, nella British Columbia, vicino a un’altra delle scuole fondate a fine Ottocento dal governo canadese e gestite dalla Chiesa cattolica. Il primo ministro canadese, Justin Trudeau, ha sottolineato che il Canada deve prendere atto della sua storia di razzismo contro le popolazioni native allo scopo di “costruire un futuro migliore“.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
-in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui