«Sporco bianco, ti buco, ti sparo…»

Venti ragazzi hanno aggredito un cameraman di Sky

Il giovane cameraman di Sky si trovava in piazza Trilussa a Trastevere, storico rione romano, con un paio di amici, la sua ragazza e la sorella per festeggiare il suo compleanno. Quando ormai tutti si stavano recando alle macchine per tornare a casa è avvenuta l’aggressione. «Ho pensato di morire lì per terra, di fare la stessa fine di Willy Monteiro Duarte a Colleferro» – racconta il cameraman su “il Messaggero”. «Avevo quattro su di me che mi sferravano calci e pugni con la ferocia delle bestie e altri sei che se la stavano prendendo allo stesso modo con il mio migliore amico. Senza motivo, solo per scaricare la loro rabbia e cieca violenza con colpi sferrati con maestria di chi sa battersi e menar le mani». Erano una ventina di ragazzi, tra i 18 e i 20 anni, «tutti stranieri – riferisce l’aggredito – a giudicare dalla loro carnagione scura, ma parlavano italiano benissimo, con inflessione romana, forse si tratta di figli di immigrati». Il particolare agghiacciante è che c’era gente che guardava, alcuni filmavano la scena con i telefonini, ma tutti si sono fatti i fatti propri, guardandosi dall’intervenire, o chiamare aiuto. Quando, poi, in lontananza si sono sentite le prime sirene della polizia, allora si sono dileguati tutti.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
-in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui