Il premier del Lussemburgo positivo al Coronavirus.

Era al vertice UE ma nessun leader europeo è nella lista di contatti

Il Presidente del Consiglio del Lussemburgo,  Xavier Bettel  è risultato positivo al Coronavirus e dovrà porsi in isolamento fiduciario per 10 giorni in attesa di negativizzazione. Lo ha annunciato con una nota l’Ufficio Stampa.
Lo scorso giovedì e venerdì, Bettel, ha preso parte al Consiglio UE insieme agli altri 26 leader europei ma nessuno di loro dovrà mettersi in isolamento fiduciario, perché non sono stati considerati “contatti stretti” del premier belga: secondo la normativa del Lussemburgo in materia di contenimento dei contagi da coronavirus, solo chi si è trovato per più di 15 minuti a una distanza inferiore ai 2 metri viene considerato un contatto stretto che necessita quindi  di isolamento. Xavier Bettel il 6 maggio, ha ricevuto la prima inoculazione del vaccino AstraZeneca ed è in attesa di ricevere la seconda dose il prossimo 1 luglio.
Al momento Bettel accusa solo un leggero mal di testa e qualche linea di febbre, nulla che gli impedisca di ottemperare ai suoi obblighi e di proseguire nel suo lavoro. infatti, come specifica la nota: «continuerà a esercitare le sue funzioni in smartworking fin quando non sarà risultato negativo al tampone».

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui