La Cina avverte: “Non ci faremo intimidire”

Xi Jinping ha lanciato il messaggio durante le celebrazioni per il centenario del Partito Comunista Cinese. Per l’occasione, era vestito come Mao.

Cento colpi di cannone per celebrare il centenario. Così è iniziata la festa per il compleanno del Partito Comunista Cinese. Il presidente Xi Jinping, vestito come Mao per l’occasione, ha tenuto un importante discorso, in cui ha lanciato parecchi messaggi alle forze occidentali: “Il popolo cinese non ha mai oppresso nessuno e ora non permetterà ad alcuna forza straniera di intimidirlo, prevaricarlo, soggiogarlo, renderlo schiavo. Chiunque volesse cercare di farlo si schiaccerebbe la testa e verserebbe il suo sangue contro una muraglia d’acciaio forgiata da un miliardo e quattrocento milioni di cinesi”. Dalle 70 mila persone inquadrate nella piazza, attentamente selezionate in mesi di preparativi, è salito un applauso potente. La stampa statale ha messo in risalto più di ogni altro il passaggio in cui Xi ha inneggiato alla costruzione della «xiaokang», la vita pacifica, felice e armoniosa dei cinesi e ha assicurato che il Partito comunista ha a cuore il futuro e lo sviluppo dell’umanità.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui