Morto Paolo Bledì, regista di Quelli che il calcio

Ci ha lasciato un pezzo di storia della regia della televisione italiana

Ironico, solitario, mago dei dettagli, aveva una genialità tutta sua Paolo Beldì, il regista di Fabio Fazio, Adriano Celentano e di tre edizioni del Festival di Sanremo, trovato senza vita nella sua casa di Magognino, una frazione di Stresa nel Verbano Cusio Ossola. Nato a Novara l’11 luglio 1954, avrebbe compiuto 67 anni tra pochi giorni. Il 2 luglio era atteso dagli amici al circolo di Levo per seguire la partita della Nazionale italiana contro il Belgio, ma non si è mai presentato. Super appassionato di calcio, grande tifoso della Fiorentina, per lui la vittoria degli Azzurri sarebbe stata un bel regalo di compleanno. Figlio di Aldo Beldì, uno dei più importanti pubblicitari degli anni Cinquanta-Sessanta , Beldì ha avuto con Fabio Fazio un lunghissimo sodalizio partito con ‘Diritto di replica’ e continuato, dal 1993 al 2009 con ‘Quelli che il calcio’ , anche con Simona Ventura. E non si può dimenticare il programma cult ‘Anima mia’ con Fazio e Claudio Baglioni.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.

Acquista la rivista in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.

Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.

Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui