Tragedia in Valle d’Aosta: due donne morte assiderate sul Monte Rosa

Erano rimaste bloccate a causa del maltempo sotto la Piramide Vincent, a 4.150 metri di quota. A trovare le due donne sono state le squadre a piedi del soccorso alpino valdostano.
Due alpiniste piemontesi sono morte assiderate sul Monte Rosa, dopo che sabato erano rimaste bloccate a causa del maltempo sotto la Piramide Vincent, a 4.150 metri di quota. A trovare le due donne sono state le squadre a piedi del soccorso alpino valdostano. Con loro c’era anche un uomo, che ha riportato gravi congelamenti alle mani ma è sopravvissuto. Le due donne morte assiderate sono Martina Svilpo, di 29 anni, residente a Crevoladossola (Verbania), e Paola Viscardi, di 28 anni, residente a Trontano (Verbania). Con loro c’era anche Valerio Zolla, di 27 anni, di Pettenasco (Novara). I tre alpinisti sono partiti per l’ascensione della Piramide Vincent sabato mattina, raggiungendo la vetta solo nel pomeriggio, mentre stava iniziando la bufera. Non riuscendo a rientrare a valle hanno dato l’allarme: sono stati individuati da un sorvolo dell’elicottero del soccorso alpino valdostano ma il recupero è stato impossibile. Sono così salite delle guide alpine a piedi dal rifugio Mantova. I tre sono stati raggiunti verso le 21: una scalatrice è morta pochi minuti dopo l’arrivo dei soccorritori mentre l’altra è stata trasportata al rifugio Mantova dove il medico ha tentato invano di rianimarla. Il loro compagno di cordata è invece stato trasportato in Svizzera dall’elicottero di Air Zermatt.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui