Lega e Radicali, referendum sulla giustizia: oltre 100mila firme. In campo la Meloni

Un risultato inaspettato, che dà la misura di quanto la gente abbia voglia di una magistratura non politicizzata e di giudizi finalmente equi.

Oltre centomila italiani, nei primi tre giorni di gazebo, hanno firmato per i sei punti del referendum sulla giustizia promossi da Lega e Radicali. Questi i sei punti: responsabilità civile dei magistrati, separazione delle carriere tra magistratura requirente e giudicante, limitazione alla custodia cautelare, abrogazione della legge Severino, abolizione dell’obbligo della raccolta firme per i magistrati che vogliano candidarsi al Csm, diritto di voto per i membri non togati nei consigli giudiziari. I moduli per le adesioni sono già finiti in Friuli Venezia Giulia, Umbria, Puglia e a Milano. Un risultato inaspettato, che dà la misura di quanto la gente abbia voglia di una magistratura non politicizzata e di giudizi finalmente equi. E da ieri sera anche Fratelli d’Italia scende in campo: “Raccoglieremo le firme per i referendum“, annuncia la leader Giorgia Meloni. “Faranno eccezione, nei nostri gazebo, due quesiti per i quali non ci uniremo alla raccolta firme: quello sulle misure cautelari e quello sulla legge Severino, figli più della legittima cultura radicale che quella della destra nazionale“. Matteo Salvini esulta: “È un grandioso segnale di cambiamento e voglia di giustizia“. E poi aggiunge: “Da lunedì si potrà firmare, con calma e al fresco, in tutti i Comuni italiani. Altro che milione di firme, puntiamo a raccoglierne tante di più!”. Il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, utilizza parole chiare: “La battaglia per la giustizia è una battaglia storica del nostro partito, dobbiamo ridurre i tempi e servono processi giusti. Serve una riforma del Csm, ci sono tante cose da cambiare. Senza una riforma della giustizia dubito che possa esserci una ripresa importante“, sottolineando che “il referendum deve servire a incoraggiare il governo per la riforma, è un aiuto per l’esecutivo“.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui