USA, 150 morti durante il weekend del 4 luglio

Bilanci più pesanti a New York e Chicago, la causa sono conflitti con armi da fuoco 

Un 4 luglio di sangue negli Stati Uniti, dove nel corso del lungo weekend della Festa dell’Indipendenza almeno 150 persone sono rimaste uccise a causa delle armi da fuoco in oltre 400 sparatorie in tutto il Paese. I dati sono del Gun Violence Archive e si riferiscono al periodo da venerdì a domenica. Solo a New York ci sono state 26 vittime tra morti e feriti in 21 sparatorie. Ma il bilancio più grave appartiene ancora una volta a Chicago con 14 morti e 83 feriti.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui