«C’è del marcio contro il portiere della Danimarca?»

E Amleto poi aggiungerebbe «To be or not to be (correct)»

Il principe Amleto ammise amaramente nella tragedia di Shakespeare: «C’è del marcio in Danimarca» ma ieri il marcio era nella tribuna dei supporters inglesi! Le immagini parlano chiaro: mentre Kasper Peter Schmeichel si concentrava per cercare di neutralizzare il tiro di Harry Kane il viso del portiere è chiaramente colpito da una luce verde puntata da qualcuno in tribuna. Il portiere danese pur riuscendo a intercettare la palla scagliata dal giocatore inglese non è riuscito a trattenerla e così, sulla ribattuta, l’Inghilterra ha segnato il gol che le ha permesso di conquistare la finale. Difficile dire se, senza quella distrazione, il portiere sarebbe riuscito a parare completamente il tiro dell’inglese. E non parliamo poi dei due palloni in campo nell’azione che ha portato al rigore che getta qualche ombra sulla vittoria dell’Inghilterra. «Chiunque abbia puntato quella penna laser in faccia a Kasper Schmeichel dev’essere bandito a vita» è il commento di Stan Collymore, attaccante del Liverpool e della Nazionale. Alla luce delle chiare immagini che dimostrano il laser verde puntato negli occhi di Schmeichel, l’Uefa ha deciso di aprire un procedimento contro l’Inghilterra, in considerazione del fatto che il puntatore è vietato negli stadi. Ma ci sono altri motivi che hanno spinto l’Uefa a procedere: il disturbo dei supporter inglesi durante l’inno danese e l’accensione dei fuochi d’artificio. Il tutto è ora nelle mani dell’Organo di Controllo, Etica e Disciplina sebbene al massimo alla Federazione Inglese potrebbe essere comminata un’elevata sanzione pecuniaria.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui