15 anni fa il cielo era azzurro sopra Berlino!

Nella finale contro la Francia, Fabio Grosso fece entrare la Nazionale nella storia

Era il 9 luglio 2006. L‘Italia batteva la Francia ai calci di rigore, in una finale che rese ancora più afosa quella sera di inizio luglio all’Olympiastadion di Berlino. Una serata che sarà ricordata per sempre da tutti. Tutti ricordiamo la testata di Zidane a Materazzi. Tutti ricordiamo il calcio di rigore decisivo di Fabio Grosso. Tutti ricordiamo il grido di gioia di Marco Civoli a fine gara «Il cielo è azzurro sopra Berlino!». Momenti che resteranno stampati indelebilmente nella mente di ogni tifoso azzurro che abbia vissuto quella notte magica. Ma che innegabilmente restano impressi anche nella mente di coloro che si ricordano degli azzurri solo in occasione degli Europei e dei Mondiali. Impossibile scordare la tensione degli estenuanti tempi supplementari per due squadre arrivate all’1-1 dopo il calcio di rigore “a cucchiaio” di Zinedine Zidane e dall’“incornata” a Marco Materazzi segno evidente dell’aria elettrica che si respirava a Berlino. E poi la lotteria dei rigori che mise alla prova le coronarie degli italiani: prima l’errore di David Trezeguet e, infine, il tiro finale, divenuto leggendario di Fabio Grosso, che permise agli azzurri di Marcello Lippi di brillare dagli undici metri, dopo i centri di Pirlo, Materazzi, De Rossi e Del Piero. Brillare sì, come uno zaffiro (azzurro!). Ma brillare come una bomba… anch’essa azzurra. Una Nazionale da sogno che regalò a tutto il Paese la quarta Coppa del Mondo della storia, rispedendo a casa la Francia di Raymond Domenech.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui