Caso Grillo, la procura sta approfondendo su revenge porn

“C’è stato un approfondimento investigativo, un rimbalzo di immagini e di video su cui la Procura credo stia approfondendo”

Così l’avvocata Giulia Bongiorno a proposito del nuovo filone d’inchiesta sul revenge porn che gli inquirenti di Tempio Pausania avrebbero aperto al momento a carico di ignoti. L’avvocato tutela la giovane donna italo-norvegese, presunta vittima di uno stupro di gruppo del quale sono accusati Grillo jr e altri suoi tre amici. “Finalmente”. Così l’avvocato Giulia Bongiorno all’ingresso del tribunale di Tempio Pausania, dove a breve si celebrerà la prima udienza preliminare per la vicenda giudiziaria che vede Ciro Grillo, figlio di Beppe, fondatore del M5s, e tre suoi amici accusati della presunta violenza sessuale di gruppo su una ragazza italo-norvegese di 19 anni e su una sua amica, avvenuta a Porto Cervo il 17 luglio 2019.  L’avvocato, che rappresenta la giovane, ha detto che “finalmente della vicenda si parla nell’unica aula deputata; il dolore che prova una vittima di violenza non può essere espresso in poche parole”.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui