Italbasket verso Tokyo (dopo 17 anni)

Sacchetti: «Mai vista una squadra così unita».

Mancano solo dieci giorni all’apertura dei Giochi Olimpici di Tokyo e l’adrenalina si fa già sentire. La nazionale di basket mancava dalle Olimpiadi del 2004 a Atene dove conquistarono la medaglia d’argento. Questa lunghissima pausa è stata interrotta con il successo sulla Serbia, padrona di casa. «Mai visto un allenatore vincere con giocatori scarsi. Noi abbiamo fatto capire ai giocatori di essere più forti di quanto pensassero – si schernisce il ct azzurro, Romeo “Meo” Sacchetti, in occasione della presentazione delle nazionali qualificate per Tokyo. Poi il coach rivela alcuni particolari personali: «Mia moglie si chiama Olimpia. Mi ha confessato di sentire qualcosa di particolare prima della Serbia. E poi con mia moglie, grazie a Petrucci, siamo andati dal Papa: ci ha aiutato anche lui». Danilo Gallinari è pronto a vivere la sua avventura olimpica «Le Olimpiadi sono sempre state il mio sogno più grande. Per i giocatori della mia generazione l’Nba non era una cosa immaginabile: in testa c’era la Nazionale e le Olimpiadi – afferma l’ala di Sant’Angelo Lodigiano reduce dai play-off nella Lega professionistica con gli Atlanta Hawks -. Mi viene in mente l’argento conquistato dalla Nazionale nel 2004 ad Atene, il mio primo ricordo delle Olimpiadi». Poi Nicolò Melli, capitano dell’Italbasket ai microfoni di Sky Sport, aggiunge «Noi ci abbiamo sempre creduto, in pochi pensavano che sarebbe potuto accadere. È  qualcosa di unico nella carriera di un atleta» in vista  di Tokyo 2020. Poi conclude «Siamo un gruppo ambizioso: vogliamo divertirci uscendo a testa alta e dando tutto in ogni gara, poi vedremo che risultati riusciremo a raccogliere»

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui