Green Pass, l’ex sottosegretario Zampa: “Obbligatorio anche in supermercati e centri commerciali”

La collaboratrice di Speranza: “Il governo sta ragionando e si dovrebbe arrivare a un decisione se non questa settimana, quella successiva”.

Il Green Pass obbligatorio? Non solo allo stadio, ai concerti, al cinema o al ristorante, ma anche al supermercato o al centro commerciale. È la proposta di Sandra Zampa, ex sottosegretario alla Salute e oggi consulente del ministro Roberto Speranza, che in un’intervista al Quotidiano Nazionale spiega: “È l’ora di un impiego intelligente del Green Pass. A mio avviso, ma su questo dovrà esprimersi il Cts e poi decidere il Governo, serve richiederlo per accedere ai luoghi di assembramento. E quindi sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza come aerei, treni e traghetti, in congressi, fiere, stadi e palazzetti dello sport, cinema, teatri. Ma anche in supermercati, ipermercati, centri commerciali“. Poi aggiunge: “Su questo il governo sta ragionando e si dovrebbe arrivare a un decisione se non questa settimana, quella successiva. Il ministro Speranza, che è sempre stato molto capace di rispettare le persone ed è molto meno impulsivo di me che sono romagnola, e con lui il presidente Draghi, farà quel che si deve fare“. Per la Zampa anche le attività di ristorazione dovrebbero attrezzarsi: “Per i bar, capisco le difficoltà e a mio avviso questi esercizi potrebbero essere esclusi. Per i ristoranti con sale al chiuso, il Green Pass sarebbe invece opportuno anche nell’interesse stesso dei gestori. La gente ha paura e non frequenta più i ristoranti come una volta. Un ristoratore dovrebbe farsi questa domanda: cosa si aspetta da me un cliente oltre a un buon cibo? Secondo me oggi si aspetta sicurezza. E allora, utilizzando il Green Pass gli si garantisce la sicurezza e questo dovrebbe far guadagnare clienti”. Infine, la scuola: “Agli insegnanti si può dare tempo fino a fine agosto. Ma poi l’obbligo va inserito“.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui