Voghera, spunta un video della lite: l’immigrato colpisce l’assessore leghista con un pugno

Non è chiaro, invece, il momento in cui l’assessore, ora ai domiciliari per eccesso colposo di legittima difesa, impugna l’arma.

Agli atti dell’inchiesta sull’omicidio del 39enne Youns El Boussettaoui c’è un filmato, ripreso da una telecamera di sorveglianza posizionata in piazza Meardi, in cui l’immigrato clandestino avvicina l’assessore leghista Massimo Adriatici e, dopo una breve discussione, lo colpisce con un violento pugno. Le immagini mostrano l’assessore cadere a terra, ma non il momento in cui spara alla vittima: Adriatici si è difeso dicendo che si è trattata di legittima difesa e che il colpo che ha ucciso il 39enne è partito dalla sua pistola per sbaglio quando era a terra. Subito dopo che l’uomo lo colpisce buttandolo a terra, si vede Adriatici che si rialza e viene avvicinato da un paio di persone. Dal video non è chiaro, invece, il momento in cui l’assessore, ora ai domiciliari per eccesso colposo di legittima difesa, impugna l’arma. Al contempo, il pubblico ministero di Pavia, Roberto Valli, ha chiesto la conferma degli arresti domiciliari per l’assessore Adriatici per il pericolo di reiterazione del reato e di inquinamento delle prove. Domani l’assessore Adriatici comparirà davanti al gip.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Numero Ventisei Diciassette Luglio 2021 «Il Caffè» TE A MARAT. DAVID"

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui