Sondaggi a picco per il presidente Joe Biden

Ha sostituito le politiche che hanno bloccato il flusso illegale di migranti con politiche che incoraggiano gli spostamenti. 

L’amministrazione Biden sembra essere in grandissima difficoltà nella gestione dei flussi migratori provenienti dal Sud e Centro America. Come sottolinea Charles Lipson su RealClearPolitics, la crisi dell’immigrazione clandestina sta diventando sempre più grave. Il motivo non è un mistero: Biden ha sostituito le politiche che hanno bloccato il flusso illegale di migranti con politiche che incoraggiano gli spostamenti. Invece di proteggere il confine degli Stati Uniti, l’amministrazione afferma di voler affrontare la “causa principale”, cioè le cattive condizioni socio-economiche dei Paesi dai cui migrano migliaia di persone, ogni giorno. Una politica ambiziosa ma difficilmente realizzabile. Prima che Biden entrasse in carica, gli attraversamenti illegali erano in media 70.000 al mese. A febbraio è salito a 97.640, 169.204 a marzo; 173.686 in aprile e 172.011 a maggio. Questo accade perché pur essendo l’ingresso illegale è un reato, l’Ufficio del Procuratore degli Stati Uniti per il Distretto dell’Arizona non ha perseguito alcun migrante illegale a maggio. Questo incoraggia i migranti a continuare a tentare di attraversare il confine fino a quando non riescono nella loro impresa. Secondo un sondaggio CAPS/Harris di Harvard  il 74% degli elettori pensa che l’aumento degli attraversamenti illegali delle frontiere rappresenti una crisi che deve essere affrontata immediatamente. Più della metà (55%) pensa che Biden avrebbe dovuto lasciare in vigore gli ordini esecutivi dell’ex presidente Donald J. Trump sull’immigrazione. Un brutto colpo per Joe Biden.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Numero Ventisei Diciassette Luglio 2021 «Il Caffè» TE A MARAT. DAVID"

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui