«La congiuntivite di Conte» (©Dagospia!)

E si sa quanto i toscani ci tengano alla lingua!

Si sa che i congiuntivi sono un mistero della grammatica per molti italiani (anche politici), dal quale a volte è difficile districarsi, specialmente parlando a braccio. Su Twitter gira un video di 9” nel quale il professor Giuseppe Conte, parla di migranti durante una conferenza di qualche tempo fa e sbagliadue congiuntivi: «Non possiamo tollerare che arrivano dei migranti, addirittura positivi, e vadino in giro poi liberamente». In rete si scatenano ovviamente i commenti dei “grammarnazi” ai quali non può non aggiungersi quello di un ex premier che – provenendo dalla terra di Dante –  come a quasi tutti i toscani con un minimo di istruzione i congiuntivi gli escono in automatico e non si lascia scappare l’occasione per sottolineare l’errore con il lapis blù, ripostando il video su Twitter e lanciando una sfida sulla sua e-news: «[…]come si vede da questo video, l’ex collega ha idee e modi di esprimerle in linea con la tradizione grillina dunque mi limito a chiedergli un confronto all’americana pubblico, in tv, sui miei contratti. E sui suoi contratti. E sui suoi rapporti. Io dico che ci divertiamo!». All’avvocato pugliese Conte, invece, più istruito e preparato del primo, evidentemente il tema resta più ostico. A onor del vero non è che abbiamo sentito Conte sbagliare i congiuntivi molto spesso ed è vero anche che “errare humanum est” e uno scivolone grammaticale una tantum potrebbe anche essere tollerato. Ma non da Renzi, sempre pronto a rigirare il coltello nelle piaghe dei suoi nemici. Da buon avvocato, Giuseppi, saprà anche difendersi. Ad esempio potrà avvalersi di essere stato tratto in confusione da uno speech di Casalino!

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Numero Ventisei Diciassette Luglio 2021 «Il Caffè» TE A MARAT. DAVID"

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui