Sabino Cassese: «Serve un organo terzo per giudicare i magistrati»

Poi avverte: «Basta coi magistrati che giudicano se stessi: il tetto vi cadrà addosso»

A Milano (quasi) una procura insorge in difesa di un pm del quale il capo della stessa Procura chiede l’allontanamento: un caso senza precedenti. È venuto il momento di togliere al CSM la funzione disciplinare, sarebbe una svolta epocale e a proporla è uno dei più esperti costituzionalisti italiani, il prof. Sabino Cassese.  «L’art. 107 della Costituzione dispone che il pubblico ministero gode delle garanzie stabilite nei suoi riguardi dalle norme sull’ordinamento giudiziario» spiega il prof. Cassese in un’intervista a «il Giornale» ovvero le garanzie del pubblico ministero non sono direttamente stabilite dalla Costituzione ma vengono stabilite dalla legge. «In secondo luogo – aggiunge Cassese – le garanzie di indipendenza necessarie per gli organi giudicanti non sono simili a quelle necessarie per gli organi dell’accusa, le cui decisioni sono comunque sottoposte al giudizio della magistratura giudicante. Le implicazioni di queste due premesse mi paiono chiare». Riguardo poi il folle cortocircuito creato dalla decisione sul trasferimento cautelare di Storari da Milano, in capo allo stesso Consiglio Superiore della Magistratura di cui fanno parte consiglieri il cui nome compare negli stessi verbali di Amara Cassese risponde «In casi di questo tipo, i principi del diritto richiedono un obbligo di astensione di tutte le persone che abbiano conflitti di interessi. La funzione disciplinare dovrebbe essere comunque rimessa ad un organismo terzo, per assicurare indipendenza e imparzialità non solo rispetto al poter esecutivo, ma anche nei confronti del corpo della magistratura». E conclude «Sarebbe consigliabile un maggior self-restraint del corpo dei procuratori, per salvaguardare l’ordine giudiziario, che altrimenti corre il rischio di vedersi precipitare il tetto addosso».

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Numero Ventisei Diciassette Luglio 2021 «Il Caffè» TE A MARAT. DAVID"

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui