Grave allarmismo su “il Messaggero”: «Più ricoveri, Lazio a rischio».

Ma a pag. 5 dice «tutto sotto controllo!»

Il Messaggero spara la bomba in prima pagina! «Più ricoveri, Lazio a rischio». Peccato che sia solo una previsione come quella secondo la quale dopo i festeggiamenti per lo scudetto dell’Inter a Milano o dopo i cortei a Napoli per la morte di Maradona i reparti di terapia intensiva si sarebbero dovuto riempire completamente. Poi nello stesso Messaggero si legge «tuttavia la situazione è ritenuta sotto controllo poiché al momento i numeri dei ricoveri non impattano in maniera negativa sugli ospedali». E allora uno torna in prima pagina e legge «Più ricoveri, Lazio a rischio» e si chiede se sia lo stesso quotidiano. I report dell’Agenas (agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) conferma questo trend: il numero dei posti letto occupati negli ospedali e in terapia intensiva sono attorno al 3% del totale e non sono preoccupanti. A soffiare sul fuoco dell’allarmismo arriva anche il ministro degli Interni Luciana La Morgese che ritiene che i «cortei “no green” pass siano inaccettabili». Ed allora uno si domanda come mai se un ministro degli Interni consideri “inaccettabili” alcuni cortei perché mai non li abbia vietati. Infine due filosofi come Massimo Cacciari e Giorgio Agamben sulla questione del “certificato verde” per aver accesso a bar, ristoranti, stadi hanno affermato che «la discriminazione di una categoria di persone che divengono automaticamente “di serie B” è un fatto gravissimo che può aver conseguenze per la vita democratica di un cittadino».

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Numero Ventisei Diciassette Luglio 2021 «Il Caffè» TE A MARAT. DAVID"

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui