Prof. Sirchia «Il “green pass” è una garanzia per tutti»

«Dopo Caporetto il generale Cadorna fu sostituito. Nel nostro caso qualche sostituzione c’è stata. Ma troppe cose continuano come prima».

Il prof. Girolamo Sirchia, ex ministro della Salute del secondo governo Berlusconi che ha legato il suo nome a una delle riforme più innovative nella storia della salute pubblica italiana che istituì il divieto di fumo in tutti i locali pubblici in un’intervista a «il Giornale» esprime il suo parere di esperto medico sulla questione vaccinale e i “green pass”. Per Sirchia con i vaccini è stato ottenuto «un risultato straordinario che ha consentito di salvare un grande numero di vite umane» e la protesta no-vax deriva «da un’errata comunicazione dei rischi che a sua volta, è figlia dell’impreparazione delle istituzioni preposte a gestire le epidemie». Definisce il “green pass” è uno «strumento utile per evitare l’obbligatorietà della vaccinazione, che potrebbe provocare dannose reazioni, è uno strumento di nudging (spinta gentile), basato sul fondamentale principio che la libertà deve valere per tutti i cittadini. Tu puoi essere libero di non vaccinarti, ma io devo essere libero di impedirti di danneggiarmi e quindi di prendere misure cautelari nei tuoi confronti». «I vaccini come tutti i farmaci producono eventi avversi – spiega Sirchia – e ancora non conosciamo appieno né quelli a breve termine né quelli a lungo termine». Poi sulla gestione delle istituzioni «Penso che il ministro Speranza si sia trovato nella bufera senza saper che fare: le istituzioni non erano preparate. Dopo Caporetto il generale Cadorna fu sostituito. Nel nostro caso qualche sostituzione c’è stata. Ma troppe cose continuano come prima». Infine una stoccatina ad alcuni virologi star-tv:  «Non mi meraviglia che le telecamere abbiano sollecitato il protagonismo di diverse persone: una telecamera solletica la nostra vanità anche se spenta».

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».

– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Numero Ventisei Diciassette Luglio 2021 «Il Caffè» TE A MARAT. DAVID"

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui