Pavia, muore anziana ricoverata per ictus: aveva ricevuto 4 dosi di vaccino

L’81enne era stata immunizzata a marzo, i figli hanno poi scoperto che anche dentro la clinica Maugeri, dove era seguita per la riabilitazione, le sono stati somministrati due sieri. Disposta l’autopsia per comprendere se ci sia un nesso tra il decesso e il sovradosaggio.

È morta a 81 anni nel reparto di neuro-riabilitazione dell’Istituto Maugeri di Pavia, dove era ricoverata da metà aprile dopo un ictus. Poco prima che morisse, i suoi due figli hanno scoperto che la loro madre era stata vaccinata contro il Covid durante il ricovero, con due dosi di Moderna il 26 maggio e il 5 luglio. Ma l’anziana, sostengono i figli, aveva già ricevuto il vaccino (due dosi di Pfizer) prima di ammalarsi, il 4 e il 25 marzo. I figli hanno presentato una denuncia ai carabinieri e il sostituto procuratore Valeria Biscottini, a cui sono state affidate le indagini, ha disposto che venga effettuata l’autopsia con la quale vuole chiarire se ci sia un nesso tra il decesso e il sovradosaggio di sieri. In un primo momento, raccontano i figli, “sembrava che la riabilitazione procedesse nel migliore dei modi“. Almeno secondo quanto raccontavano in ospedale, dato che a causa delle norme anti-Covid non era possibile fare visita all’anziana. Fino a quando la situazione non è degenerata e i figli hanno potuto fare visita alla madre, che però ormai era in uno stato vegetativo. I familiari solo in quel momento si sono accorti, leggendo la cartella clinica, che la donna era stata nuovamente vaccinata con due dosi di Moderna. “Se ci avessero avvisati li avremmo bloccati dato che la mamma era stata già immunizzata“, affermano i familiari che vogliono che sia fatta chiarezza sul decesso della loro madre. Secondo quanto si apprende in ambienti ospedalieri, quando la donna è arrivata ad aprile sulla sua scheda ospedaliera non sarebbe risultato che era già stata vaccinata contro il Covid-19 e anche il portale regionale non avrebbe segnalato la sua avvenuta immunizzazione.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Numero Ventisei Diciassette Luglio 2021 «Il Caffè» TE A MARAT. DAVID"

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui